Vai al contenuto

un groviglio di emozioni

gennaio 8, 2013

così è così che ci si sente…

a lasciare le cose in sospeso
a non scegliere
a farsi comandare dalla paura
ad essere così codardi da non saper affrontare se stessi e le proprie emozioni

ma poi la resa dei conti arriva, ed è un pugno sferzato proprio al centro dell’addome, su quel famoso “hara” o “tantien” che la cultura orientale professa quale baricentro fisico ed emozionale.

ed è proprio lì che mi si blocca tutto, ogni emozione trattenuta, ogni parola non detta, ogni attimo non vissuto. restano lì, senza uscita, a intasare ogni altra possibile emozione. Ho sedato il mio io, la mia vita, mi sono bloccata da sola, mi sto bloccando ogni possibile via di uscita da me stessa..e anche se pensavo di sentirmi meglio ora di un paio di settimane fa, mi accorgo che sono soltanto illusoriamente serena.

La serenità non si acquista così, con un paio di sci ai piedi e una giornata di sole. Non sono le dita di lui che accarezzandomi una volta mi fanno stare meglio di come mi sono sentita in questi ultimi 4 anni e mezzo.
Non è con una battuta che cancello tutti questi attimi in cui non sono stata me stessa. E, come sempre, la carnefice di me stessa sono solo io.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: